Parco della Cittadella

Parco della Cittadella

Costruito sui terreni dell’antica fortezza della città, in occasione dell’Esposizione Universale del 1888, il Parco della Cittadella (Parc de la Ciutadella) fu per molti anni l’unico parco pubblico di Barcellona.

Con un’estensione di più di 17 ettari, lungo il quartiere della Ciutat Vella, il parco forma uno dei principali polmoni di Barcellona e un’oasi, distante dal traffico e dal ritmo frenetico della città.

Guardando indietro

Dopo la Guerra di Successione spagnola, Filippo V ordinò la costruzione del Castello di Montjuïc e di un’enorme cittadina, con la demolizione delle case della zona, da cui furono sfrattate 4.500 persone.

Dopo la Rivoluzione del 1868, la città fu demolita e si conservarono soltanto la cappella, il Palazzo del Governatore e l’arsenale, che attualmente è la sede del Parlamento della Catalogna.

Con l’Esposizione Universale del 1888, ebbe luogo la costruzione di questo straordinario parco, a cui collaborò l'artista Antonio Gaudí.

Cosa ha di speciale il parco

Probabilmente gli elementi più interessanti del parco sono la sua sorprendente cascata, con un enorme complesso monumentale, e l’edificio del Castello dei Tre Dragoni, che attualmente accoglie il Museo di Zoologia.

Il parco ha, inoltre, estese aree con giardini e alberate, monumenti, un lago, una serra e il Parco Zoologico di Barcellona.

Un po' d'aria fresca

Il Parco della Cittadella è uno spazio molto gradevole, che offre la possibilità di rilassarsi, all’interno di un vero e proprio museo all’aria aperta.

Trasporto

Metro: Ciutadella / Vila Olímpica, linea 4.
Tram: Ciutadella / Vila Olímpica, linea 4.
Autobus: linee 14, 17, 36, 39, 40, 41, 42, 45, 51, 57, 59, 64, 141 e 157.